cts informamondo aids

L’amore non ha confini

Il tirocinio a casa Lamar è stata un’esperienza molto ricca e positiva, sia a livello professionale che
umano.
Gli operatori con la loro grande professionalità mi hanno insegnato come si svolge il
lavoro dentro la casa, le problematiche degli ospiti e come relazionarsi
correttamente con loro.
Ho capito la grande importanza della struttura, il grande aiuto che offre alle persone che ospita. Ho imparato a comprendere il disagio, il rispetto per coloro che si sentono tagliati fuori dalla società.
La vita a casa Lamar si svolge in un clima molto famigliare. Gli operatori ogni giorno supportano e aiutano gli ospiti a svolgere i loro compiti, li indirizzano ad una giusta rielaborazione degli errori fatti, promuovono l’autonomia per un loro futuro reinserimento sociale ed un proseguimento di
vita nel rispetto delle regole sociali.
Questa esperienza ha rafforzato la mia empatia, permesso di conoscere esperienze di vita complicate, conoscere la malattia senza averne paura.
Ho compreso che i pregiudizi non esistono a casa
Lamar e che l’amore per il prossimo è una regola costante.
Il clima presente nella casa è sereno e fatto di emozioni per le piccole cose, ogni passo raggiunto
da un ospite è una vincita e ogni fallimento un motivo in più’ per svolgere ancora meglio il proprio
lavoro.

Queste righe non le ho scritte solo con la consapevolezza di voler diventare anch’io un
operatore socio-sanitario ma con il cuore. Il cuore di una persona che da questa esperienza ha ricevuto davvero tanto, sia dagli operatori che dai residenti.
Ringrazio il personale, il coordinatore, il direttore per avermi dato l’opportunità’ di imparare e arricchire la mia esperienza di tirocinio e di vita e ringrazio gli ospiti per l’affetto ricevuto e per avermi accettata fra loro.
L’amore davvero non ha confini…

Simona Praturlon

4 Commenti. Nuovo commento

  • Grazie Simona per averci fatto conoscere i ragazzi di Casa Lamar .
    La chiamerei Casa Amica

    Rispondi
  • Giuseppe Solinas
    Luglio 28, 2020 12:54 pm

    Bellissima testimonianza Simona !! Avendo anch’io avuto modo, grazie ad Antonio, di conoscere da vicino il CTS, posso dire che hai colto le peculiarità che rendono unica questa comunità !

    Rispondi
  • Una testimonianza davvero significativa Simona e scritta proprio con il “cuore”… Essere un operatore socio-sanitario vuol dire soprattutto questo, dare appunto con gioia e amore il proprio aiuto a chi ne ha bisogno… Lo posso testimoniare anch’io, perché sono 28 anni che svolgo questo lavoro…. con il cuore!!!

    Rispondi
  • Grazie Simona della tua bella testimonianza! Sicuramente hai fatto un esperienza indimenticabile…
    . Casa Laman è una grande famiglia, gioia ed affetto non mancano mai!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere