LABORATORI VERDI

“…Lavorare non è solo produrre per essere sul mercato,
ma è anche scoprire le proprie capacità per sentirsi utili alla comunità,
per sviluppare amicizie, per tessere dialogo, conquistare una propria autonomia di vita…
La creatività, che è l’elemento base per costruire il prodotto artistico,
ha un posto di primo piano nello sviluppo umano,
permettendo l’espressione del mondo immaginativo interno.
Chi crea e chi osserva l’arte
attua relazioni e comunicazioni di tipo non verbale,
esprimibili attraverso il mezzo artistico,
grazie al quale la forma è, per l’artista,
contemporaneamente un oggetto percepito come fuori di sé,
ma intriso del proprio sé più intimo,
e per l’osservatore un veicolo di comunicazione inconsapevole eppure profonda.”

AGRICOLTURA SOCIALE

L’Agricoltura sociale è uno strumento di riappropriazione dell’individuo del proprio ruolo in società da un punto di vista professionale.
L’attività agricola è accompagnata dall’allevamento di caprini, galline, asini, api, i quali rappresentano uno strumento di cura e un ponte per favorire la comunicazione e le relazioni sociali.
Le finalità di questo settore sono:
  1. favorire il reinserimento nel mondo del lavoro attraverso l’acquisizione delle tecniche e le pratiche agricole;
  2. sviluppare le proprie abilità
  3. promuovere la salute con azioni di riabilitazione e di cura, di educazione, di aggregazione e coesione sociale;
  4. migliorare lo stato di salute fisico e mentale

LABORATORI CREATIVI

L’obiettivo dei laboratori terapeutici è quello di formare e sviluppare la sfera del fare e la sfera dell’essere dei partecipanti. L’attività manuale che si svolge all’interno dei vari laboratori diventa strumento di conoscenza delle proprie competenze e abilità personali e proprio per questo rappresenta sia uno spazio fisico sia al contempo un intrecciarsi di azioni e relazioni in un’ottica di crescita interiore e possibile futuro reinserimento sociale.
I laboratori di sartoria, ceramica, falegnameria e della trasformazione delle erbe officinali e aromatiche rappresentano uno spazio fondamentale per l’espressione personale e per acquistare fiducia nelle proprie capacità.

CUCINA

La cucina rappresenta il settore centrale di tutta la casa, basti pensare ai pasti erogati durante un anno. Solo nel 2019 sono stati erogati 32000 pasti.
A casa di Giano la cucina è una vera e propria attività strutturata guidata da esperti e può essere considerata come un percorso di Terapia Occupazionale che opera in stretta collaborazione con il settore Verde per la raccolta dei prodotti.
La Cucina è uno strumento per raggiungere una maggiore autonomia e responsabilità nel lavoro, imparando a confrontarsi e a collaborare.

MULINO SOCIALE
#tuttafarinadelnostrosacco

Il mulino completa la filiera corta del grano: a Casa di Giano si coltiva il frumento, lo si macina e si coltiva l’arte bianca con la produzione di pane, pizza, dolci e pasta fresca.
Dal grano al pane attraverso la pietra. Una pietra, quella del mulino di Casa Giano che è idea di socialità a beneficio della comunità della Valle dei Laghi. Un progetto di sviluppo locale dal basso che permette l’incontro di persone e crea un nuovo punto di aggregazione sociale.
Fare il pane, metaforicamente, è il modo per mettersi insieme “lievitando”, maturando insieme pensieri ed idee, realizzando azioni concrete di sviluppo umano.
La pietra che ruota aggiunge il significato della svolta, del rinnovamento, di un nuovo inizio.